L’ACCELERAZIONE DIGITALE IN TEMPO DI RIPRESA

–  L’accelerazione digitale, in tempo di ripresa, deve concentrarsi sullo sviluppo delle relazioni col consumatore, rispondendo ai suoi bisogni. Per questo è essenziale che un’attuale strategia di marketing permetta di creare con lui un rapporto di valore e fiducia a lungo termine.

Il know-how digitale acquisito dai consumatori è un’enorme opportunità per le future pianificazioni marketing: dall’interazione con i social media alle newsletter informative. Esistono tanti modi per raggiungere il proprio target e coinvolgerlo.

Anche le strategie di marL'ACCELERAZIONE DIGITALE IN TEMPO DI RIPRESAketing sono state colpite dal COVID-19.

Se è vero che per “fare del buon marketing” è necessario comprendere le esigenze dei propri clienti, allora non può passare inosservato che negli ultimi sei mesi il modo di vivere delle persone si è modificato. E di conseguenza anche le loro abitudini e le propensioni di acquisto.

Gli strumenti di marketing rappresentano il miglior veicolo per farsi conoscere sul mercato di riferimento. Negli ultimi tempi, e soprattutto durante il lockdown, essere riusciti ad attirare ugualmente il target verso i propri canali social, siti web o piattaforme di eCommerce, è stato fondamentale per il benessere di molte aziende.

Il know-how digitale acquisito nel medesimo periodo dai consumatori è un’enorme opportunità per le future pianificazioni. Dall’interazione con i social media alle newsletter informative, esistono tanti modi per raggiungere il proprio target e coinvolgerlo. L’importante è avere le idee chiare e svilupparle all’interno di un piano strutturato.

Ecco alcuni consigli per le prossime strategie di marketing, per ripartire, consolidare i rapporti già esistenti con i clienti ed attirarne di nuovi.

Tre consigli per la prossima strategia di marketing

1. Parola d’ordine: qualità.

Che si tratti di contenuti per i social network o del posizionamento del proprio sito web, è importante garantire agli utenti la qualità durante le varie fasi del customer journey.

Ultimamente le ricerche e gli acquisti online sono cresciuti in maniera esponenziale. Potrebbe rivelarsi molto utile essere presenti con il sito web aziendale nella parte superiore della pagina dei risultati di un motore di ricerca e mettere a disposizione un sito web veloce e user friendly, dove gli utenti possono arrivare con facilità alla fase finale d’acquisto. Secondo una recente ricerca Google, infatti, i siti più veloci garantiscono che un numero maggiore di clienti prosegui fino alla fase del pagamento.

Ottimizzare le fasi che portano all’acquisto di un prodotto nel caso di un e-commerce, migliorare la navigazione di un sito web informativo o attivare un’accurata strategia SEO (Search Engine Optimization) sono solo alcune delle azioni che possono creare nuovi collegamenti di qualità e stimolare le conversioni.

2. Creare una strategia marketing partendo dalla relazione di valore con i propri clienti.

L’accelerazione digitale, in tempo di ripresa, deve concentrarsi sullo sviluppo delle relazioni col consumatore, rispondendo ai suoi bisogni. Per questo è essenziale che un’attuale strategia di marketing permetta di creare con lui un rapporto di valore e fiducia a lungo termine.

Gli sforzi di un’attuale strategia marketing dovrebbero concentrarsi anche sullo sviluppo delle relazioni con gli attuali e i futuri clienti. Ciò è possibile attraverso campagne pubblicitarie che diano valore alla reputazione aziendale, con agevolazioni e attenzioni dedicate agli utenti. Per farlo è necessario rispondere rapidamente ai loro dubbi attraverso i vari canali di comunicazione, cercando nuovi touch point con il pubblico.

In questa fase diventano ancora più importanti gli UGC (user-generated content), i contenuti generati dagli utenti sui social network per stimolare l’interazione del cliente e creare un forte legame con esso.

3. Informare con chiarezza e monitorare il sentiment degli utenti.

Gli utenti ricercano, si informano, valutano la posizione geografica e gli orari di apertura di un’attività commerciale, leggono le recensioni degli altri utenti.

Quelle elencate sono solo alcune delle informazioni che i consumatori cercano online prima di mettersi in contatto con l’attività commerciale scelta per quel preciso acquisto.

Aggiornare costantemente la clientela e il potenziale target attraverso informazioni chiare sul proprio sito web, sui social network, sulle schede informative presenti sul web, deve diventare un’attività chiave, soprattutto in un momento di ripartenza come quello che stiamo vivendo.

Lo stesso discorso vale per il monitoraggio delle recensioni degli altri utenti: avere piena consapevolezza di ciò che le persone pensano della propria azienda ed avere un piano per fronteggiare le eventuali critiche negative.

Riassumendo

Nonostante le difficoltà di questo percorso di ripresa, potrebbe essere il momento giusto per consolidare la propria presenza online, implementare strumenti digitali e stabilire nuovi metodi di connessione e di conversione delle persone.

L’importante è farlo con un occhio alla qualità del contenuto, creando interazione e fornendo sempre chiare informazioni.